Presentazione Contributi Strutture Old editions

Hogan Olympia Uomo 2013 Prezzi Hogan Stivali Donna Prezzi Hogan Nuove 2015 Prezzi Hogan Uomo 2015 Prezzi Hogan Uomo 2014 Prezzi
Contributi Strutture - Edizioni precedenti

dalla Fondazione Padre Assarotti Ist. Sordomuti - Onlus:
Alla cortese attenzione del dott. L. M. - Un Cuore Grande Così
Abbiamo ricevuto, anche quest’anno e come sempre graditissimi, i quattro abbonamenti di tribuna superiore per assistere alle partite del Genoa allo Stadio Ferraris.
Anche a nome dei nostri piccoli alunni, vorrei esprimere a Lei e a tutto il magnifico gruppo di UCGC, il sincero apprezzamento per il fantastico risultato ottenuto, che va a favore delle diverse e meritorie realtà che beneficeranno dei tanti mesi di duro lavoro.
Colgo l’occasione per salutarLa con viva cordialità, sperando di incontrarLa in futuro, magari in occasione di una gradita visita alla nostra struttura.
Il Presidente
(A.V.)

dall'Associazione San Marcellino:
Un Cuore Grande Così, l’esperienza dell’associazione San Marcellino, anno 08/09.
Questo per noi è stato il primo anno di partecipazione all’iniziativa “Un Cuore Grande Così”.
Inizialmente quando mi è stato chiesto che genere di adesione ci sarebbe stata da parte dei nostri ospiti, mi è stato molto difficile fare una previsione. Infatti ogni proposta di S. Marcellino dell’area animazione ha un seguito assolutamente imprevedibile; certe iniziative su cui noi operatori mettiamo molte aspettative vengono inesorabilmente deluse e viceversa altre che proviamo come tentativi non troppo convinti registrano il pieno di iscrizioni.
Quando alla Svolta è comparso per la prima volta il cartello con scritto “sono disponibili abbonamenti per vedere il Genoa” la gente ha reagito con stupore e diffidenza: “ma come allo stadio? …e chi paga? Ma domenica chi ci accompagna, e dove ci vediamo?” e via dicendo.
Ci siamo però resi immediatamente conto che l’idea suscitava interesse e che le domande e le prenotazioni per la “prossima partita” erano sempre più numerose. Siamo arrivati in breve tempo a compilare una lista di nomi che a rotazione potevano usufruire dell’abbonamento; alla fine della stagione abbiamo contato all’incirca 20 nomi di persone che si proponevano con una costanza all’incirca settimanale, più un'altra ventina di persone per così dire occasionali, magari tifosi di altri clubs che avevano l’occasione di vedere la loro squadra giocare a Genova.
Insomma in pochi mesi abbiamo visto la nascita di un gruppo stabile, sono comparse bandiere sciarpe e proposte di fare diventare la Svolta un Genoa Club ( ….non possiamo esagerare, anche se mi piacerebbe moltissimo!). Ma soprattutto è stato magico vedere i nostri ospiti auto organizzarsi per andare assieme allo stadio, fare gruppo e addirittura provare a venire direttamente all’appuntamento allo stadio per verificare di persona se qualcuno dei “prenotati” aveva rinunciato all’ultimo al proprio posto per assicurarselo seduta stante. In questo modo già alla fine del girone di andata le prenotazioni si esaurivano già a metà settimana e nessun posto è mai rimasto vacante.
Più in generale è stato veramente sorprendente osservare come lo sport del calcio e l’andare assieme allo stadio possa ancora oggi rappresentare un forte motivo di aggregazione e condivisione anche per persone che sono “occupate” da pensieri ben più seri come: dove andare a dormire questa notte o come farò a mangiare la prossima settimana. Ci siamo resi veramente conto che poter “stare assieme” in un clima più disteso e poter esprimere e condividere sentimenti di calore e di passione, che quest’anno questo Genoa ci ha fatto decisamente provare, è un “toccasana” per tutti quanti ed in particolare per chi in precedenza aveva dimostrato difficoltà relazionali molto serie. In questa direzione credo di non esagerare nell’affermare che in alcuni casi l’essere potuti andare assieme allo stadio ha costituito una forma di “aggancio relazionale” molto importante che ha avuto poi un seguito nella costruzione di progetti sulla persona di più ampio respiro.
Quindi tirando un bilancio di questo primo anno non posso fare a meno di comunicare il nostro totale entusiasmo per l’iniziativa e fare il tifo affinché Un Cuore Grande Cosi possa ancora di più confermasi una realtà consolidata sul territorio genovese.
Un grazie di cuore per tutto il lavoro che avete fatto in questi anni da parte di operatori e ospiti dell’Associazione.
FORZA GENOA!
Walter
Gallery (clicca qui per vedere le foto)

da Villa degli Angeli:
ciao Lorenzo,
ti mando in allegato le foto esclusive che i pazienti di Villa degli Angeli hanno fatto insieme alla squadra durante la loro partecipazione all'allenamento...
Gallery (clicca qui per vedere le foto)

dall'associazione Ce.Sto:
L'iniziativa "Un cuore grande così", per il secondo anno consecutivo, ha dato la possibilità al Ce.Sto (così come ad altri centri sociali per ragazzi) di far assistere a ca 25 ragazzi provenienti da tutto il mondo (in particolar modo da Sudamerica e Nord Africa), alle partite del vecchio grifone.
Il Ce.Sto a sua volta ha coinvolto altri 2 centri che si sono dimostrati entusiasti dell' iniziativa, tanto da collaborare attivamente alle iniziative domenicali e non solo. Molti dei ragazzi che sono venuti con noi allo stadio, nell'arco della stagione calcistica, si sono appassionati alle vicende del vecchio balordo (e come poteva essere diversamente..) e, fatto soprattutto importante,si sono rafforzati sia i legami interpersonali tra educatori e ragazzi, sia le relazioni interculturali tra i giovani stessi che solitamente tendono a frequentare lo stesso gruppo etnico.

L' Associazione Il Ce.Sto sta aderendo all'iniziativa, lanciata da Lorenzo Maura, di
portare allo stadio la comunita' cinese, storicamente e culturalmente chiusa, a vedere il Grifone.
I primi contatti sembrano positivi ma il lavoro che ci aspetta e' comunque impegnativo, ma molto stimolante.
Se son lose fiolilanno ..

"Memorabile è stata la partita in casa con la Juve, quando un gruppo di ragazzi, insieme all'educatore "Matita", si sono "arrampicati sulle grate" dietro la porta protetta da Buffon assistendo in tempo reale all'incornata vincente di Thiago Motta.."
Gallery (clicca qui per vedere le foto)

dall'Istituto Meucci:
Cara Associazione del Genoa “Un cuore grande così”
Questa lettera è a nome di tutti gli alunni dell’Istituto Meucci che hanno usufruito dell’utilizzo degli abbonamenti da voi gentilmente offertici.
I più sentiti ringraziamenti arrivano da tutti quegli studenti sfegatati genoani, ma senza soldi, che sono andati alla partita e che grazie a voi, hanno potuto seguire la loro squadra del cuore e viverne da vicino le emozioni e le atmosfere.
Le stesse emozioni provate dai ragazzi che per la prima volta hanno potuto recarsi allo stadio, assistere ad una partita e tifare i loro beniamini.
Grazie a voi, anche molti ragazzi stranieri hanno potuto sfruttare questa occasione, alcuni di loro non erano mai stati allo stadio, ma hanno iniziato bene il loro inserimento in Italia tifando subito per il Genoa.
Ringraziamo ancora tutti voi dell’Associazione per averci regalato il sogno di assistere la nostra squadra facendoci gioire, arrabbiare e tifare da così vicino…
Grazie ancora e …Forza Genoa!!!
Daniele, Luca, Thomas e tutti gli altri

Vorremmo anche noi unirci ai ringraziamenti a nome dei 95 ragazzi che da una a quattro volte sono andati quest’anno alla partita. Con la scusa dell’abbonamento abbiamo cercato di trasmettere che ci potevano andare tutti un numero equo di volte, che si teneva conto solo dell’orario della partita (per un piccolo era meglio partecipare a quella delle ore 15) e che si poteva tifare anche stando in tribuna (all’inizio sembrava che il tifo si potesse fare solo stando nella curva, poi hanno apprezzato la migliore visione ).
In particolare vorremmo ringraziare a nome dei 31 ragazzi stranieri che cercano di entrare nel tessuto della città: a scuola ci sono molte attività che mirano all’integrazione, ma nessuna può competere con la forza aggregante del tifo per una stessa squadra.
A tutti voi un “GRAZIE GRANDE COSI’”
Le cambiatrici di titolarità
Aidi e Rosella
Genova, yes we go 2009

dal Circolo Genoa Club Gavi:
Buongiorno a tutti, sono Marco Rabbia del Genoa club Gavi Vallemme.
Il nostro è il classico club "fuori zona", o oltre giogo, se preferite. Gavi, comune ligure per tradizione, annovera parecchi Genoani tra le persone adulte, ma decisamente pochi tra i bambini ed i ragazzini. Purtroppo i risultati poco entusiasmanti del Genoa degli ultimi vent'anni non ci hanno aiutato a fare proselitismo e per questo molti giovani hanno scelto la passione più comoda di squadre come Juve, Inter, eccetera.Nonostante tutto, abbiamo passato i 90 iscritti e siamo l'unico club calcistico presente in paese, con una sede carina che ci è costata anche parecchio lavoro ed impegno economico. Anzi, se ci voleste venire a trovare, ci trovate in via Mameli 99, ogni martedì sera, sabato mattina e nei giorni in cui il Genoa gioca. A complicarci i progetti per avvicinare i giovani, a dire il vero, un po' contribuisce il pianeta Genoa in generale. Siamo infatti a 45 minuti da Pegli, quindi forse ci vuole meno tempo per venire da noi che per andare a Nervi, però siamo esclusi da qualsiasi attività. E' praticamente impossibile riuscire a ricevere la visita dei giocatori, le attività della tifoseria organizzata, tipo quella con le scuole, qui non arrivano (e questo lo troviamo più comprensibile perché capiamo che tifosi volontari come noi facciano fatica ad uscire da Genova), le televisioni e le radio liguri sono un miraggio perchè non acquistano le frequenze fuori regione. La buona volontà e la passione però non ci mancano, siamo nati nell'anno della serie C e non ci spaventiamo per qualche contrattempo; i risultati della vita del club testimoniano dell'effervescenza dei soci, con la sede che è appunto un fiore all'occhiello. A questo punto, la possibilità che ci potreste offrire voi sarebbe la classica manna che cade dal cielo per avvicinare appunto i più giovani e per dare magari un po' di gioia a qualche anziano. Io, Marco, sono anche rappresentante dei genitori in Consiglio d'Istituto a scuola (il nostro è un istituto comprensivo statale e questo vuol dire che comprende le scuole materne, elementari e medie di Gavi, Carrosio, Voltaggio, Capriata, Francavilla, San Cristoforo, Bosio). Ho avuto quindi modo di parlare con la Preside della possibilità di questo progetto, ma anche con don Gianni, parroco (genoano) di Gavi. L'idea ha suscitato entusiasmo, incredulità, speranza.Tenete conto che non sono moltissimi qui a venire a vedere il Genoa (circa un ventina ogni volta che il Genoa gioca in casa), ma anche perché è particolarmente difficile procurarsi i biglietti (la Lottomatica più vicina è a Ronco).
Credo quindi che, se voi ci deste questa possibilità, la cosa più bella sarebbe usare gli abbonamenti per premiare i ragazzi e bambini delle scuole (verificando prima la disponibilità loro e/o dei genitori), magari accompagnandoli pure noi stessi se i loro genitori non fossero disponibili a portarli allo stadio; ma sarebbe anche bello se, in collaborazione appunto con il parroco, potessimo ridare la possibilità di vedere il Genoa dal vivo anche a qualche anziano che oramai vi ha rinunciato. In ogni caso vi salutiamo con calore rossoblù e vi ringraziamo ancora per l'iniziativa, a prescindere dal fatto che ci possa riguardare (comunque la magic box è stata anche a Gavi e qualche risultato a Genova l'ha portato e questo fatto ci ha dato un po' di orgoglio di aver potuto partecipare ad un'iniziativa del nostro amato Genoa).
Marco e tutto il Genoa club Gavi Vallemme

dall'ANFFAS:
grazie a tutti a quelli che hanno contribuito alla raccolta fondi estiva.. x ben 2 anni i nostri ragazzi possono assistere alle spettacolari partite del nostro Genoa!!!! speriamo di poter ripetere qst bellissima esperienza anche il prossimo anno!!forza Genoa! i ragazzi di coronata (anffas)
Cristina

da Villa degli Angeli:
Ciao, come negli ultimi due anni ci piacerebbe partecipare al progetto di UCGC confermando la nostra entusiasta adesione. Cogliamo l'occasione inoltre per ringaziare nuovamente UCGC per le opportunità che ci ha dato in questi anni. I ragazzi si sono divertiti moltissimo appassionandosi sempre più per la grande annata del Genoa e attendono ansiosi l'inizio della prossima stagione.
A presto, i ragazzi di Villa Angeli

dall'Afet Aquilone:
Ciao Lorenzo,
sono Patrizia, operatore della struttura Afet Aquilone, mi auguro che la segreteria ti abbia già risposto, per confermare la nostra adesione al progetto.
Io volevo ringraziarti personalmente per l'opportunità che ci è stata offerta. Nella mia mente, il ricordo della prima partita di campionato(Genoa-milan) è ancora vivo, i miei ragazzi se pur contenti di fare questa nuova esperienza, ne erano intimoriti e provavano una forte ansia. Alcuni di loro non erano mai entrati in uno stadio, altri sono diventati genoani per oppurtunità, ma tutti temevano la confusione, la gente, la paura di perdersi. Da allora sono passati mesi, la mia passione li ha contagiati, ora lo stadio è diventato per loro uno spazio nel quale divertirsi e relazionarsi con gli altri.
Inoltre finita la partita si parla di calcio, di tattiche, di arbitri, di Milito e le prese in giro con i "cugini"(in netta minoranza) è un modo divertente per trascorrere il tempo.
Come operatore sono felice di aver visto nei miei ragazzi questi grossi cambiamenti, di vederli contenti, ma soprattutto di averli contagiati in quello che per me è un amore da sempre.
ti saluto, ringraziando te e i collaboratori di un Cuore Grande Così
per sempre Genoa, Patrizia

dal Villaggio del ragazzo:
Caro Lorenzo, ti ringrazio a nome di Roberto, Michela, Denny, Costatino, Carla, Carlo, Paolo, Ettore, Nicolò e Giacomo. Abbiamo partecipato con entusiasmo alle partite, i ragazzi si sono sempre divertiti e hanno fatto un gran tifo. Anche per il prossimo anno vi confermiamo la nostra adesione al progetto.
Grazie mille e ….. Forza GENOA!!!
Simone


ancora da Villa Angeli
ciao UCGC, sono Emanuela, ti aggiorno sulla nostra presenza allo stadio...4 presenze... 4 vittorie...
i nostri ragazzi sono entusiasti ...grazie ad un cuore grande cosi...
a presto, Emanuela
Gallery (clicca qui per vedere le foto)


dal Centro Servizi e Villa Angeli:
ciao lorenzo, sono emanuela.
inutile dire che opportunità fantastica rappresenti, sia per gli ospiti dell'rsa "Villa degli angeli" che per i ragazzi del "Centro Servizi per i minori e la famiglia",quella che UCGC ci regala la domenica allo stadio insieme al grande GENOA!!!!
per quanto riguarda l'rsa "Villa degli Angeli" ti invio al più presto altre foto dei nostri accaniti tifosi, che non mancano mai di immortalare loro e la gradinata;
per i ragazzi del "Centro Servizi " invece stiamo facendo con loro un laboratorio di montaggio audio-video che avrà come prodotto un altro video simile a quello inviato qualche mese fa..con l'anno nuovo il prodotto sarà ultimato.
spero che non deluderemo le aspettative di UCGC!!!!
a presto! emanuela

dall'Istituto Majorana:

l'Istituto Superiore Statale E. Majorana ringrazia per le tessere ricevute da UCGC, ricordandoci sul suo sito in home page: www.majorana.it.
Anche per questo anno il nostro istituto ha avuto in dono alcuni abbonamenti per le partite casalinghe del Genoa, grazie alla generositàe al successo del progetto "Un cuore grande così", che raccoglie fondi per poter offrire la possibilità di seguire la partita a chi altrimenti non lo farebbe. In quest'ottica il nostro istituto è stato individuato assieme ad altri della Val Bisagno, e a partire da questa domenica dieci nostri studenti potranno andare allo stadio gratuitamente. (Gli studenti vengono individuati nel biennio, e in caso di richieste maggiori rispetto alle disponibilità gli abbonamenti vengono fatti periodicamente ruotare. Per ulteriori informazioni rivolgersi al prof. Angiolani). Per saperne di più www.uncuoregrandecosi.it


dalla Fondazione Assarotti:
Un nostro piccolo alunno, destinatario per un giorno dell'abbonamento da Voi cortesemente offerto, ha assistito all'incontro Genoa Milan ed ha redatto un "pezzo" che ci è sembrato spontaneo ed efficace Ve ne facciamo partecipi ringraziandoVi per l'iniziativa.
Nell'occasione Vi porgoamo i nostri più cordiali saluti.
Il Presidente A.V.

- GENOA – MILAN 2 a 0
Ciao Sono Giovanni e frequento la III elementare presso la scuola P.O.Assarotti.
Volevo ringraziare “Un Cuore Grande Così” perché grazie a loro sono andato a vedere con il mio papà Genoa - Milan e ABBIAMO VINTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E’ stata una bella partita.
Pensate proprio oggi, 14 settembre, i miei genitori hanno festeggiato 11 anni di matrimonio e vincere contro il Milan dopo 25 anni…………….
Abbiamo sofferto ma dopo un quarto d’ora il Genoa inizia ad uscire fuori e al 30° Sculli segna un gran gol.
Nel 2° tempo il Genoa diventa sempre più forte e il Milan reagisce facendosi violento finchè Maldini stende Diego Milito in area di rigore e l’arbistro indica il dischetto.
E’ il 2 a 0 FINALE e noi ce ne siamo tornati a casa felici.
CHE BELL’ANNIVERSARIO PER MAMMA E PAPA’!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Grazie a tutti voi e sempre FORZA GENOA !!!!!!!
Giovanni

dal Centro Pickwick:

GENOVA E’ SOLO ROSSOBLU!
Grazie al progetto “Un cuore grande così” e al Dott.M., sempre molto disponibile e attento alle problematiche sociali, i ragazzi del Centro Servizi per i minori e la famiglia Centro Ovest hanno avuto la splendida opportunità di entrare nel mondo dello sport attraverso le partite di calcio del Genoa, esperienza che altrimenti non avrebbero potuto fare sia per motivi economici sia per difficoltà familiari, le stesse famiglie hanno collaborato e fortemente voluto questo percorso per i loro figli. Per la maggior parte dei ragazzi è stata la prima volta allo stadio e questo è stato subito visibile dal loro entusiasmo e dal loro forte coinvolgimento.
Questa esperienza è stata molto utile anche per gli educatori, permettendo di lavorare sui gruppi e sui singoli in maniera nuova, del tutto sperimentale, vivendo fino in fondo con i ragazzi questa magnifica opportunità che ci auguriamo si possa ripetere nel prossimo campionato.
Grazie e forza Genoa!!!
Gli educatori, i ragazzi e le famiglie del Centro Servizi.

dall'Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato "A. Meucci":
Giunti alla fine del campionato di calcio, a nome degli alunni che hanno usufruito dei cinque abbonamenti per le partite del Genoa, vorremmo ringraziarVi per averceli donati.
A scuola, inizialmente, avevamo deciso di sorteggiare gli abbonamenti tra tutti gli alunni interessati, poi però aveva prevalso la scelta di consentire, ogni volta, a cinque ragazzi diversi di poter assistere ad una partita di calcio.
Per molti di loro è stata proprio la prima volta: non tutti si possono permettere un abbonamento e spesso neanche una volta ogni tanto. Molti dei nostri allievi sono extracomunitari, pensavamo che a loro non interessasse vedere una partita in un campionato “straniero”, invece per i ragazzi, il senso d’appartenenza passa anche attraverso la squadra locale. Il lunedì quando restituivano la tessera erano molto contenti e si informavano se potevano andare un’altra volta, tutti speravano di essere scelti per il derby.
Per tutto ciò Vi ringraziamo, il radicamento e il successo scolastico dei nostri ragazzi passa anche attraverso piccoli gesti.
L’occasione ci è gradita per porgerVi i più cordiali saluti.
Aidi e Rosella
f.to Il Dirigente Scolastico

dalla Struttura DONO:
Giancarlo,Giorgio e Maurizio sono tre signori di mezza età che abitano presso il “Piccolo Cottolengo Don Orione Famiglia Moresco”, una struttura residenziale riabilitativa gestita dalla Cooperativa Sociale Dono, che accoglie 26 adulti disabili.
Per la stagione calcistica 2007/2008 hanno avuto la possibilità di assistere ad alcune partite della loro squadra del cuore: il Genoa.
GIANCARLO: “Abbiamo visto la partita Genoa - Cagliari e ha vinto il Genoa 2 a 0. Eravamo seduti a sud nei distinti."
GIORGIO: “ E’ bellissimo andare allo stadio. Ci sono tante persone che cantano. E’ stata una bella esperienza vedere giocare al pallone dal vivo.”
MAURIZIO: “ Sono andato a vedere Genoa - Parma. Ha vinto il Genoa 1 a 0 . Una partita bellissima. C'era tanta gente ed erano tutti contenti di cantare”

da Villa Angeli:
Per gli ospiti dell' RSA Villa degli Angeli l'opportunità che ci ha offerto UCGC è stata molto importante. Prima di tutto ha data l'occasione a persone che
vivevano insieme da poco tempo di creare un gruppo molto coeso che si è scoperto nella passione del calcio e , come dice Giancarlo, "La fede rossoblù
si ha uniti".
Molti dei nostri ospiti, pur genoani o tifosi da sempre, non si erano mai recati allo stadio visti soprattutto i prezzi proibitivi; tutto ciò ha scatanto un interesse molto vivace verso lo sport, la classifica, il calciomercato e tutte le trasmissioni opinionistiche del dopo partita che vengono seguite assiduamente.
Per l'organizzazione della struttura le domeniche allo stadio sono divenute una opportunità terapeutiche-riabilitative fondamentale che ci ha permesso di stare insieme nello sport e rafforzare i rapporti interpersonali gridando forza Genoa!!!

dall'ANFFAS:
direi : “ la partecipazione di un gruppo di nostri ‘tifosi’ alle partite ha offerto loro la possibilità di una reale integrazione sociale, in un momento di vita particolare quale può essere il sentirsi parte di una ‘famiglia’ più ampia, che riguarda scelte legate ai propri interessi. Il recarsi allo stadio prosegue comunque un percorso riabilitativo di autonomie personali come il progettare un’uscita, l’utilizzare un mezzo pubblico, il determinare un proprio svago….in un ambiente più vario che non quello usuale.”
Umberta C.

L'Associazione San Marcellino
San Marcellino è un associazione di volontariato che da più di 60 anni si occupa delle persone senza dimora. Nel corso della sua lunga attività, l’associazione ha conosciuto una vera e propria trasformazione; inizialmente, infatti, si limitava ad essere una semplice opera di beneficenza. Nell’immediato dopoguerra veniva assicurata ai numerosi senza tetto una colazione calda e venivano distribuite le ormai famose “mille lire di padre Carena”.
Attualmente San Marcellino è diventata un importante realtà nel panorama del privato sociale genovese che, attraverso la collaborazione con altre organizzazioni quali Caritas e lo stesso Comune di Genova, garantisce alle persone senza dimora servizi di qualità.
All’interno dell’associazione si distinguono 5 aree operative: il centro di ascolto, la prima accoglienza, l’alloggiamento , il lavoro ed infine l’animazione di cui sono coordinatore. Ed è proprio in relazione a quest’ultima che si inserisce la nostra richiesta di partecipare all’iniziativa “Un Cuore Grande Cosi”. Il calcio, infatti, rappresenta una delle fonti più importanti di svago e diversivo dagli impegni della vita quotidiana; per i nostri utenti la questione non cambia tranne per il fatto che la maggior parte delle volte non hanno i mezzi per potersi permettere il “lusso” del biglietto. Inoltre tra i nostri ospiti abbiamo l’onore di segnalare un folto numero di genoani con la stessa identica passione che ci accomuna e lo stesso “bisogno” di urlare forza Grifone, senza formalismi ne mezze misure; perché ritengo e mi auguro che il calcio possa ancora rappresentare un importante mezzo di socializzazione e di decantazione delle “mille” ansie e fatiche che assillano la nostra quotidianità, che la gradinata possa ancora essere un posto di aggregazione e di incontro dove le persone si possano sentire, nella loro diversità, tutte sullo stesso piano condividendo una passione comune. Non è molto ma credo che non sia neanche poco. Siamo abituati a lavorare per piccoli passi e questo a mio avviso lo è.
Per questo motivo mi sento,già da ora, di ringraziare la Vostra iniziativa augurandovi una fruttuosa raccolta fondi che vi permetta di portare avanti con successo questa preziosa avventura.
Cordiali saluti, Walter

Per il GENOA - Un Cuore Grande Così:
Ciao, sono Giovanni e frequento la II elementare della Scuola Padre Ottavio Assarotti. Volevo ringraziarvi perché grazie a voi quest’anno sono andato a vedere, con la mamma, Genoa – Parma e abbiamo vinto 1 a 0.
Poi sono andato a vedere, con due mie compagne e la mamma, Genoa – Torino e abbiamo vinto 3 a 0.
Poi sono andato a vedere, con tre compagne e due compagni e la mamma con altre mamme, Genoa – Lazio dove, sfortunatamente abbiamo perso, ma è stata la partita più movimentata.
Mi sono divertito moltissimo e secondo me i giocatori più bravi sono stati Rubinho, Danilo, Boriello (che piace tanto alla mia mamma e alla mamma di Francesco), Marco Rossi e Sculli. Rubinho è un portiere fortissimo e io che gioco come portiere ho imparato tanto da lui.
Mi sono piaciuti molti i cori e le coreografie (papà ha detto che si chiamano così) della gradinata Nord, e con mamma e papà abbiamo ricercato su internet i siti del genoa per imparare tutti i cori e vedere cosa hanno fatto i tifosi anche in anni passati.
Spero tanto l’anno prossimo di andare di nuovo allo stadio e di tifare sempre GENOA (anche se mia nonna mi dice che dovrei tifare Inter).
Grazie anche da parte di mamma e papà.
Ciao Giovanni

E come dice sempre la mamma FORZA GENOA

dal circolo "I Caruggi":
Ciao,
per il terzo anno consecutivo l'Associazione Circolo i Caruggi onlus ha usufruito degli abbonamenti da parte dell'iniziativa Un Cuore Grande Così. In questa maniera si è riusciti a regalare un sabato od una domenica diversa a tante persone (e non per forza sempre le stesse) che per varie ragioni (sopratutto economiche) non possono recarsi regolarmente allo stadio.
Al di la di questo, che non è altro che lo scopo del Progetto di Lorenzo Maura, vorrei soffermarmi sull'aspetto educativo e culturale di certe iniziative.
Un Cuore Grande Così è qualcosa di più della semplice colletta e della donazione delle tessere: è un altro atto di campagna culturale e solidale a favore dei veri valori di sport e sociale.
Dimostra come l'aggregazione intorno all'idea o, in questo caso, in seguito alla fede sportiva possa essere risorsa solidale e costruttiva di sane dinamiche sociali in contrasto a interesse, immagine, alienazione.
La fede sportiva ci unisce e diventa una parte importante della vita. Ma ci sono le storie di vita, i bisogni, le ingiustizie, la solidarietà e.. insomma il nostro quotidiano .
Se la fede sportiva fa dimenticare di questo aliena, fa male, e scaturisce per forza comportamenti negativi.
La fede sportiva è un pretesto per metterci insieme, cantare, tifare, gioire, disperarci ma anche, per parlarci, progettare, costruire e sentirci solidali. E se ci si crede funziona!
Nel 1988 proprio partendo dallo stadio, i Caruggi iniziarono un percorso che diede vita alla nostra Associazione che da allora si è occupata del sostegno di centinaia di "Monelli" della città vecchia.
Nel 2006 si è avviata l'idea (già da qualche anno nel cassetto) di Genoa Club For children: per riprovarci ancora una volta, per esaltare i valori dimenticati e di cui tutti abbiamo una disperata esigenza di recuperare, per far capire che i bambini ci sono e che l'educazione è affare di tutti.
Per questo, oltre che per le tessere, voglio ringraziare ed abbracciare Lorenzo M. e chi gli ha dato una mano perché contribuisce ad insegnare che si può andare a vedere il Grifone guardando anche la vita.
Saluti rossobù
Monelli si nasce ancora.......Children per sempre.
Il Presidente del Circolo i Caruggi onlus
Marco Barnieri (Marco "Naso")

da Don Gallo:

Caro Lorenzo
Don Gallo e la Comunità intera ti ringrazia per il regalo delle tessere.
Sarà nostro dovere usarle nel miglior modo possibile.
Saluti rossoblu!!!
Gallo

dall'associazione Ce.sto:
L'associazione il Ce.sto richiede alla vostra associazione la possibilità di usufruire degli abbonamenti per vedere le partite casalinghe del vecchio Grifone messi a disposizione dalla vosta iniziativa.
Questi abbonamenti verranno utilizzati dai ragazzi e dai volontari che frequentano la nostra associazione, che si occupa da trenta anni di minori nel centro storico.
Il centro sociale per minori da noi gestito ha come obiettivo primario quello di creare attività educative rivolte a bambini ed adolescenti, sia italiani che stranieri, dentro e fuori il quartiere al fine di prevenire comportamenti devianti...

ancora dal Ce.sto:
Grazie all'iniziativa "un cuore grande così" quest'anno persone "non comuni" hanno potuto ammirare dal vivo allo stadio l'ottimo campionato del nostro grifo... ringraziamo tutti coloro hanno fatto sì che questo potesse avvenire e chiediamo che possa riaccadere il prossimo anno.
La nostra associazione "il ce.sto" da più di trent'anni opera nel centro storico occupandosi del tempo libero e delle problematiche di ragazzi e bambini di questo quartiere ; fornire occasioni di socialità di divertimento e per alcuni di vera passione come "andare allo stadio" rientra nelle nostre finalità di sostenere la crescita di ragazzi che spesso non avrebbero altre possibilità per farlo; semplici e felici iniziative, spesso, risultano più efficaci di tanti discorsi per offrire percorsi educativi, occasioni di integrazione, luoghi di prevenzione al disagio che ogni giorno ci troviamo a combattere .
Grazie Ancora!!
Forza Genoa!!

Da Villa degli Angeli:
Ciao Lorenzo,sono Emanuela, tecnico della riablitazione psichiatrica di Villa degli Angeli...
...gli ospiti hannno accolto con entusiamo la vostra iniziativa e l'opportunità che ci avete offerto. Ti farò sapere quanto prima i nominativi degli ospiti che aderiranno.
Grazie e buon lavoro

dall'ABEO Gaslini:
Buongiorno, dopo il colloquio odierno con Cristina A. invio lettera di presentazione dell' ABEO.
Saremmo molto grati se si potesse avere qualche biglietto per gli incontri casalinghi
per poter donare un piacevole momento di svago ai nostri bambini.
Ringraziando anticipatamente per l'interessamento invio cordiali saluti.
Maria C. Segreteria ABEO

ancora dall'ABEO:
Ciao Lorenzo,
siamo sicuramente interessati alla vostra iniziativa e ti ringrazio di aver pensato ancora una volta alla nostra Associazione. Saluti.
Maria C.
Segreteria ABEO

dal Centro di Solidarietà:
Buongiorno Lorenzo,
come da accordi telefonici intercorsi,
ti confermo l’interesse del nostro Centro a partecipare all’iniziativa “Un Cuore Grande Così” per poter permettere ai nostri “ragazzi” di assistere alle partite casalinghe del Genoa.
Se fosse possibile saremo interessati a n° 6/7 abbonamenti che, come da te accennato sarebbero intestati a dipendenti e operatori del nostro Centro e di volta in volta verranno fatte delle deleghe.
Ti allego una breve descrizione delle nostre attività...
...Colgo l’occasione per mandarti i migliori saluti (rossoblu ovviamente)
Luca

da Meglio Insieme:
Caro Collega, volevo ringraziarti per l'interessamento. Spero, mi auguro che i miei collaboratori, ieri ti abbiano fatto avere tutto...
Quest'anno confidiamo nella vostra generosa collaborazione....Sono a disposizione attraverso questa mail personale a fornirti ogni chiarimento a riguardo ed ogni doc possa esserti utile. Lieta di aver avuto questa occasione per entrare in contatto con te, augurandomi che possa esserci un proficuo proseguo, ti saluto cordialmente da " in fondo alla villa"!
Luigina M. - ASL 3 genovese, dsm, csm Bolzaneto






Data creazione : 25/09/2010 @ 13:11
Ultima modifica : 09/11/2010 @ 18:59
Categoria : Contributi Strutture


Anteprima di stampa Anteprima di stampa     Stampa pagina Stampa pagina


Bastano pochi click!

per contribuire clicca qui


__Elenco donazioni__:




 1954081 visitatori

 3 visitatori online




^ Torna in alto ^